Configurare Liste IPTV con Kodi

Kodi è uno dei prodotti software per media center più interessanti e innovativi; è open source e in continuo sviluppo.

La nostra applicazione è disponibile su tutti i dispositivi ed è alla base di molte distribuzioni Linux (come OpenELEC) famose per la pirateria e le liste IPTV.

Un elenco IPTV è in realtà un piccolo file di testo, contenente collegamenti a fonti di streaming live che possono essere utilizzati con strumenti come Kodi.

Kodi non è di certo l’unica app in grado di utilizzare le liste IPTV (gratuite e private), ad esempio abbiamo parlato anche di come guardare IPTV con VLC ma è sicuramente quella più comoda e completa da utilizzare con il telecomando.

Discuteremo i migliori elenchi IPTV per Kodi e come inserirli in questo articolo. Abbiamo già parlato ampiamente di Kodi, quindi qui ci concentreremo sulle informazioni di installazione e configurazione che puoi trovare nella nostra guida per l’utente. Potresti goderti queste altre estensioni di questo articolo sui migliori componenti aggiuntivi per Kodi:

Le migliori liste IPTV per Kodi

Le “liste IPTV” sono sia “gratuite”, nel senso che possono essere trovate online, sia “private”, che richiedono un codice di accesso/pagamento. La differenza è spiegata qui in dettaglio insieme a un elenco di alcuni dei migliori.

gli elenchi gratuiti non sono adatti per lo streaming di eventi sportivi e partite di calcio, cali di prestazioni con un aumento degli utenti connessi. Ecco perché i migliori liste IPTV gratuiti includono solo i canali disponibili gratuitamente (senza abbonamento).

Abbiamo dedicato un articolo alle migliori liste IPTV gratuite che se inserite su Kodi garantiscono una buona esperienza perché sfruttano gli stream ufficiali prelevati dai rispettivi siti sempre ufficiali. Ma sicuramente anche tu avrai un amico che si considera un esperto e gli piace guardare diversi eventi sportivi. Tutto grazie alla copertura sportiva che elenca tutti i giochi in un’unica app per pochi euro.

In rete ce ne sono tante, al costo di circa 10 euro al mese, si tratta di liste IPTV private illegali che contengono tutti i canali Pay. Chi li usa rischia una pesante multa (fino a 2000 euro) e altri problemi legali.

Inserire una lista IPTV su Kodi

Per installare IPTV sul tuo lettore Kodi, devi abilitare il plug-in PVR e, anche se richiede alcuni passaggi, viene fornito un elenco di istruzioni. Puoi iniziare con una delle guide interattive sopra o cercare istruzioni su Google, ma tieni presente che non possiamo fornire elenchi gratuiti.

Inserire una lista IPTV su Kodi 17 e versioni successive

La procedura è cambiata a partire da Kodi 17. Fare riferimento alla documentazione per maggiori dettagli.

  1. Apri l’app, seleziona “TV” e fai clic su “Includi componente aggiuntivo del browser”
  2. Fare clic sullo strumento di installazione del programma dalla schermata principale. Quindi fare clic su “IPTV Simple Client” e quindi su “Installa”.
  3. Una volta completata l’installazione, puoi passare alla configurazione che richiederà l’URL IPTV o un file .m3u del tuo lettore multimediale

Per la configurazione:

  1. Per questo, dobbiamo tornare a “IPTV Simple Client” da (“Componente aggiuntivo”> “Inserisci componente aggiuntivo del browser”)
  2. Fare clic sul pulsante “Configura”
  3. Lascia vuoto “Destinazione remota” se hai l’URL
  4. Se invece hai il file .m3u, nella prima voce devi scegliere “Destinazione locale” e sotto “indica il percorso del file”
  5. Ottimo, ora puoi fare clic su “OK” e l’elenco verrà caricato.

Una volta che il client è stato configurato sul tuo Kodi, tutto ciò che devi fare è andare all’opzione TV e troverai tutti i canali.

Inserire una lista IPTV su Kodi 16 e SPMC

La versione Kodi per 16 è leggermente diversa dalle versioni precedenti. Per questo motivo abbiamo incluso questo paragrafo nella sezione di risoluzione dei problemi di queste FAQ.

  1. Per installare più componenti aggiuntivi, fai prima clic sull’icona “Sistema”. Quindi vai su “Impostazioni”. Nella scheda “Componenti aggiuntivi”, scorrere e trovare un componente aggiuntivo che si desidera installare. Per alcuni, sotto di esso è presente un pulsante di download che puoi utilizzare per scaricare e installare subito il componente aggiuntivo sul tuo browser.
  2. Seleziona “I miei componenti aggiuntivi”, quindi vai su “Client PVR”.
  3. Quando selezioni “PVR IPTV Simple Client” e premi “Configura”, queste sono le opzioni che saranno disponibili:
  4. Nella scheda “Generale”, sotto la prima voce, puoi scegliere se ricevere i tuoi messaggi da una fonte remota o da un file di registro locale.
  5. Nel primo caso, nella seconda voce puoi inserire l’indirizzo, nel secondo caso puoi inserire il percorso del file .m3u
  6. Fare clic su “OK” e quindi selezionare “Abilita”.

È una buona idea verificare la configurazione o sostituire l’elenco dei canali. Segui semplicemente i passaggi descritti sopra se desideri creare, eliminare, aggiungere canali o gestire le tue fonti. Nel caso in cui si verifichi un errore durante questo processo che impedisce la tua uscita da Kodi, dovrai chiudere Kodi e riavviarlo di nuovo.

I migliori Addon di Kodi con liste IPTV

Ci sono alcuni componenti aggiuntivi che ti permetteranno di rimanere aggiornato sui nuovi canali, a volte solo gratuiti ea volte anche a pagamento. Dovremmo ricordare che i canali gratuiti tendono ad essere instabili.

Per le persone che cercano elenchi IPTV gratuiti, questi sono i migliori componenti aggiuntivi:

  • KLTV: un addon TV in chiaro che offre solo canali di questo tipo
  • ANGELOADDON: il sito italiano di TVTap (una nota e apprezzata app di streaming)
  • TV Supertuga: addon internazionale pieno di IPTV
  • SkyWord: Una delle chiavi per mantenere efficace il tuo sito web è assicurarti di avere un buon elenco di plugin. Questi devono essere aggiornati, assicurandosi che siano tutti aggiornati con le ultime versioni e gli aggiornamenti di WordPress.
  • Stallion IPTV: Uno degli addon più completi che puoi trovare per Kodi avrà canali da tutto il mondo, compresi i canali italiani.

Lascia un commento